Tipologie

Riconoscere i diversi tipi di eczema.

Tipi di Eczema

Eczema, o dermatite, è un termine generico per indicare tipi differenti di disordini cutanei (es. "Dermatite" significa "infiammazione cutanea").

Eczema Atopico (o Dermatite Atopica)

Eczema atopico (o Dermatite Atopica)
Eczema atopico (o Dermatite Atopica)

L'eczema atopico o dermatite atopica (DA) è il più comune tipo di eczema. Affligge prevalentemente i bambini ma può essere presente anche negli adulti. Circa il 90% dei soggetti che soffrono di DA sviluppano il problema prima dei 5 anni di età.

La frequenza e severità dei sintomi possono variare negli individui che ne soffrono ed è una patologia a carattere cronico-recidivante. Di base è sempre presente il prurito, la secchezza cutanea ed una iperreattività della pelle. In alcuni soggetti possono essere presenti solo sintomi lievi in piccole zone, in altri casi i sintomi possono essere più evidenti e gravi ed affliggere zone più estese della cute.

Se tu o tuo figlio soffrite di dermatite atopica va ricordato che i segni e sintomi possono peggiorare nel tempo ("flare-up") e possono includere:

  • Prurito, arrossamento, pelle secca e squamosa
  • Eruzioni cutanee con eritema, edema, escoriazione e/o essudazione
  • Infezioni batteriche nelle zone escoriate con presenza di essudato

Dermatite da contatto

Dermatite da contatto
Dermatite da contatto

Questa condizione si verifica quando si entra in contatto con una particolare sostanza che irrita la pelle. Ci sono due tipi di dermatite da contatto: la dermatite irritativa da contatto e la dermatite allergica da contatto.

La Dermatite Irritativa da Contatto (DIC) è causata da sostanze che danneggiano direttamente la pelle. Essa può essere causata da contatto frequente e prolungato con agenti chimici, fisici o biologici vegetali, che inducono direttamente i danni cutanei (es. detergenti, saponi o solventi) senza l’intervento delle cellule del sistema immunitario.

 

Eczema seborroico (Dermatite Seborroica)

Seborroico eczema (dermatite seborroica), del cuoio capelluto
Seborroico eczema (dermatite seborroica) del viso

La dermatite seborroica è un'altra tipologia di eczema, che colpisce le regioni ad alta secrezione sebacea (dove sono maggiormente presenti le ghiandole sebacee che producono il sebo).  Le aree più colpite sono il cuoio capelluto (95% dei casi), il volto   (pieghe nasali, zona frontale, zone retroauricolari ) e la zona medio  toracica/scapolare (30% deicasi) con una prevalenza maschile. Raggiunge la massima incidenza tra i 40 e 50 anni di età ma è presente anche una forma infantile, la crosta lattea e quella diffusa dell'anziano.

Spesso i suoi sintomi si trovano a confine tra la comune forfora (forma lieve del cuoio capelluto) e la psoriasi.

Le chiazze pruriginose sono rosa-giallastre con squame untuose.

Il decorso è cronico con momenti di "remissione" nel periodo estivo e peggioramenti nei mesi invernali.

Eczema nummulare (o discoide)

Eczema nummulare (o discoide)
Eczema nummulare (o discoide)

L'eczema nummulare è maggiormente frequente tra i giovani "atopici" e tra gli anziani. Le lesioni si localizzano soprattutto negli arti inferiori e superiori (gambe e braccia) e sono intensamente pruriginose con frequenti recidive (momenti temporanei di peggioramento). Le chiazze sono di un colorito rosso-violaceo con bordi ben definiti. e di forma generalmente tonda " a moneta“. Le lesioni presentare un essudato ed evolvere in "croste squamose“.

Eczema da stasi venosa

Eczema da stasi venosa
Eczema da stasi venosa

L'eczema da stasi venosa è  un' infiammazione persistente della cute degli arti inferiori, frequentemente associata ad insufficienza venosa. Il primo segno dell'eczema da stasi è il prurito, sopra e attorno alle zone che presentano vene varicose, la pelle diventa squamosa, infiammata, e può diventare anche di un colore marrone. 

Eczema disidrosico

Eczema disidrosico
Eczema disidrosico

L' eczema disidrosico è un' eruzione ricorrente o cronica di piccole vescicole che appaiono sul palmo delle mani o sulle piante dei piedi (o entrambi),  accompagnate da eritema e desquamazione. Può essere presente un prurito intenso che induce lesioni da grattamento.

Negli adulti la comparsa dei sintomi è tra i 20 ed i 40 anni di età. E' più comune nelle donne rispetto agli uomini.

Di norma i soggetti possono essere più predisposti allo sviluppo dell'eczema disidrosico quando:

  • è presente un fattore di stress prolungato
  • sono predisposti alle allergie (es. allergia da fieno)
  • le mani sono sempre a contatto con l'acqua o ambienti umidi
  • sono a contatto con sostanze irritanti come cemento, cromo, cobalto e nickel durante le ore lavorative

Le cause dell'eczema disidrosico sono ancora sconosciute ma è evidente che l'eruzione appare più ricorrente in alcuni periodi dell'anno. 

Lichen simplex cronico

Lichen simplex cronico
Lichen simplex cronico

Il lichen simplex è una manifestazione cutanea che si presenta con intenso prurito circoscritto che può interessare qualsiasi distretto corporeo. Le lesioni sono caratterizzate da placche secche, squamose, ben delimitate, iperpigmentate, lichenificate (cute ispessita con accentuazione della normale quadrettatura) di forma ovale, irregolare o angolare. Le zone più colpite sono i polsi, le caviglie, il collo, la zona anale, gli avambracci, le cosce/gambe, la piega del ginocchio, i gomiti interni (legioni cutanee sottoposte maggiormente ad attrito).

Le donne sono colpite più frequentemente rispetto agli uomini, con un'età d'insorgenza compresa tra i 20 e i 50 anni.