Informazioni per i genitori

Come si può aiutare il bambino a gestire il loro eczema?

Informazioni per i genitori

L' eczema atopico affligge prevalentemente i bambini, circa il 10-20% della popolazione pediatrica di tutto il mondo soffre di Dermatite Atopica (AD) che è la forma più comune di eczema. Circa il 90% dei soggetti che soffrono di DA sviluppano il problema prima dei 5 anni di età. 

In molti casi, l'eczema atopico non ha una cause evidenti come, ad esempio,  una allergia specifica. L'eczema però può essere normalmente gestito con degli accordimenti quotidiani per mantenere in buono stato la cute del tuo bambino. Con il giusto trattamento che deve essere personalizzato, il dermatologo o pediatra può ridurre la severità dei sintomi e la frequenza dei periodi di peggioramento (flare-ups).

Quando devo portare il mio bambino dal medico?

La visita dal tuo medico o specialista è consigliata quando compaiono sintomi evidenti sulla cute del tuo bambino quali prurito, arrossamento, pelle secca e squamosa, eruzioni cutanee con eritema, edema, escoriazione e/o essudazione.

Di base è sempre presente il prurito, la secchezza cutanea ed una iperreattività della pelle. In alcuni soggetti possono essere presenti solo sintomi lievi in piccole zone, in altri casi i sintomi possono essere più evidenti e gravi ed affliggere zone più estese della cute.

Ci sono delle "cause scatenanti" che dovrei tenere presente?

Sì. Il tuo pediatra o dermatologo possono aiutarti ad identificare quali cause possono scatenare un peggioramento temporaneo anche se è bene tener presente che l'eczema può avere periodi di miglioramento o di peggioramento senza che le reali cause siano evidenti.

Ecco alcuni fattori che possono innescare la sintomatologia atopica e che possono essere evitati:

  • Alcuni tessuti possono irritare la pelle, evita di farli indossare al tuo bambino utilizzando il più possibile materiali naturali, come il cotone e la seta
  • L' eccessivo calore può aggravare l' eczema: un ambiente fresco, una corretta temperatura dell'acqua durante il lavaggio/ bagnetto ed una corretta esposizione al sole con un fotoprotettore durante le ore meno calde possono risultare utili
  • Evitare l'uso di saponi, detergenti, olii emollienti e cosmetici di bassa qualità che non ipoallergencici e testati al Nickel

Ci sono delle abitudini igieniche che potrebbero aiutare il mio bambino?

  • Tieni corte le sue unghie per evitare che possa lesionarsi la pelle con il grattamento, soprattutto notturno.
  • Mantieni la pelle ben idratata tutti i giorni: una volta guarita la lesione, è importante continuare a mantenere idratata la pelle utilizzando emollienti da bagno e creme idratanti. L'uso regolare può prevenire la secchezza che causa l'arrossamento cutaneo.
  • Lava i vestiti del bambino con detersivi specifici e studiati per le pelli sensibili